Rifacimento sito web senza perdere posizionamento: consigli SEO

Rifacimento sito web senza perdere posizionamento

Rifacimento sito web senza perdere posizionamento: è possibile ?

rifacimento sito web senza perdita di posizionamento

Devi realizzare il tuo sito web ex-novo? Ecco quali sono gli errori da evitare per non perdere il posizionamento acquisito su Google.

Riprogettare un sito Web è una parte fondamentale del web marketing moderno:  per rimanere a passo con i tempi ( in funzione delle tendenze, della tecnologia e delle aspettative degli utenti ), potresti dover riprogettare completamente il tuo sito web o quello di un tuo cliente.

Questo processo di web re-design, tuttavia, nasconde alcuni rischi che possono impattare negativamente sul posizionamento SEO del tuo sito. Se non utilizzi alcuni accorgimenti, infatti, i motori di ricerca e Google potrebbero penalizzare il ranking del tuo sito senza più visualizzarlo su alcune importanti query di ricerca

In questo articolo ti diamo alcuni consigli per evitare di compromettere la SEO del tuo sito web, durante il tuo progetto di web re-design.

 

1) Rifacimento sito web senza perdere posizionamento: affidati ad un “Esperto SEO”

Il primo consiglio che mi sento di darti è quello di affidarti, oltre che al tuo Webmaster di fiducia,  anche ad un Esperto SEO.

Infatti, per quanto possa essere graficamente bravo il tuo Webmaster, non è detto che sia anche un esperto di Posizionamento sui motori di ricerca ! Questa sua “lacuna” ( ognuno ha la sua specializzazione 😉 ) potrebbe rivelarsi “fatale”!

 

2) Non permettere ai motori di ricerca di scansionare ed indicizzare il tuo sito di “prova”

In termini tecnici si direbbe. evita che il tuo ambiente di sviluppo sia “crawlable”/”indexable”.

Quando sviluppi la nuova versione del tuo sito all’interno del tuo hosting, procedi in questo modo:

A) Prepara una sotto-cartella dove installare la nuova versione “prova” del tuo sito.

B) Nominala con una parola “senza significato”.

C) utilizza un URL “pulito” – mai utilizzato prima (sconosciuto ai motori ) , in maniera tale che non ci siano link che puntino allo stesso.

D) Prepara una “index” “vuota” ( Home page ).

E) Disabilita tutti i “bot”, utilizzando robots.txt. Attraverso il file robots.txt è possibile ridurre l’attività di scansione degli spider sulle pagine del tuo sito web e impedire ai motori di ricerca di archiviare ed indicizzare alcune pagine del sito.

F) Se utilizzi WordPress, ricordati di selezionare l’opzione “scoraggia i motori di ricerca ad effettuare l’indicizzazione di questo sito”. Con questa opzione sarai ancora più certo che il tuo sito di “prova” non sia scansionato ed indicizzato.

RIFACIMENTO SITO WEB SENZA PERDERE POSIZIONAMENTO, CONSIGLI SEO UTILI

3) Non nominare/rinominare le nuove immagini con un nome “inappropriato”

E qui entra in gioco l'”Esperto SEO”:

se decidi di cambiare una vecchia immagine del tuo sito con una nuova, accertati di rinominarla come era prima ( se era nominata efficacemente ), accertandoti di inserire anche il tag “ALT”.

Nominare o rinominare un ‘immagine in maniera non corretta, potrebbe compromettere il posizionamento della pagina in cui è inserita l’immagine stessa.

Es: se una vecchia immagine era nominata “Consulenza-Marketing.jpg“, è meglio che non la sostituisci con un’altra rinominandola “a-2.jpg”.

 

4) Rifacimento sito web senza perdere posizionamento: non cancellare le vecchie pagine, utilizza il “REDIRECT 301”

E riecco  l'”Esperto SEO”.

Se durante il tuo progetto di web re-design decidi di escludere alcune pagine che ritieni “obsolete” e non più utili, NON CANCELLARLE !

REINDIRIZZA l'” URL” di queste pagine ( con un REDIRECT 301 – PERMANETE ) a una o più pagine rappresentative del tuo nuovo sito.

Le pagine che ritieni non utili, infatti, potrebbero comunque avere una certa “storicita'”, con alcuni dei link “in entrata” che potrebbero trasmettere un utile SEO “juice” ( punteggio SEO ).

Grazie al reindirizzamento, inoltre, agevoli la “User Experience” dell’utente, il quale invece di atterrare su una pagina “che non esiste più” ( “errore 404” ), viene “reindirizzato” ad un’altra pagina utile del tuo sito.

Potrebbe anche interessarti:

Come recuperare traffico SEO dopo website redesign

Recuperare traffico SEO dopo website redesign

 


Tabella periodica fattori di successo SEO

Qualità dei contenuti e fattori SEO di successo

Architettura sito web e fattori SEO di successo

Codice HTML e fattori SEO di successo

Trust, Authority e fattori SEO di Successo

Link building e fattori SEO di successo

Personalizzazioni e ranking: paese, località, cronologia personale

Social Media e posizionamento sui Motori di Ricerca

Ottimizzazione dei contenuti VS SEO

Potrebbero interessarti anche gli strumenti SEO utili:

SEO SWOT ANALYSIS

MAPPA DI “PREVISIONE” SEO

WEB RE-DESIGN SENZA PERDERE POSIZIONAMENTO SEO