Come creare una Strategia SEO di successo: in 5 fasi

Come creare una Strategia SEO di successo

In cosa consiste il “Processo della SEO”: 5 step fondamentali

Come creare una Strategia SEO di successo?

Per realizzare una SEO Strategy efficace non ci sono scorciatoie, non è possibile “raggirare” gli algoritmi di Google.

Se conosci la differenza tra “posizionamento organico” e “keyword advertising”, sai che puoi utilizzare la pubblicità per “dopare” momentaneamente i tuoi contenuti, facendoli salire ai vertici di Google, per poi vederli “precipitare” quando esaurisci il budget …

Intendiamoci, Google Ads è una buona tattica per dare un “boost” al tuo business, ma non è la “chiave” per avere successo nel lungo periodo con la “Search Engine Optimization”.

Dunque, come procedere?

Per avere maggior successo nel Posizionamento Web devi prendere maggiore consapevolezza degli step che caratterizzano il “Processo della SEO“, solo così potrai migliorare le performance del tuo business online, raccogliendo, in tempi più “ragionevoli”, i frutti del tuo lavoro!

Lo scopo di questo articolo non è raccontarti i benefici della SEO (posizionamento più duraturo, costi ridotti rispetto alla pubblicità a pagamento), quanto, piuttosto, illustrarti il “Processo della SEO“:

La SEO è come il “Fitness”: personalizzazione dei programmi e costanza

La SEO è come il "Fitness": personalizzazione dei programmi e costanza

La SEO richiede tempo ed allenamento.

La SEO è come il “Fitness”: se vuoi raggiungere dei risultati apprezzabili, devi realizzare un programma di “Content Marketing” e “Web Copywriting” personalizzato per la tua azienda (la famosa scheda di allenamento).

Realizzata la tua scheda, devi allenarti con costanza, giorno dopo giorno, in “esercizi di scrittura” (articoli e pagine) in linea con le esigenze dei tuoi target.

Come creare una Strategia SEO di successo:1# SEO Audit

Il SEO Audit consiste nella verifica della Strategia SEO che hai percorso fini ad oggi; per comodità, possiamo dividere la SEO Audit in 2 momenti principali:

  • La SEO Tecnica (Technical SEO).
  • L’Audit dei Contenuti (Content Audit)

Descriviamo questi 2 fattori nel dettaglio:

Technical SEO (SEO Tecnica)

Per farti un esempio, se hai un sito web con dei valori di velocità medio-bassa, comincia a preoccuparti!

Ricordiamo, infatti, che la velocità del sito web è uno dei fattori SEO più importanti in assoluto … dopotutto, un sito “bello” che “non balla” serve a poco …

Per verificare la velocità del tuo sito, puoi effettuare il Google Page Speed Test; grazie a questo tool puoi verificare le performance del tuo sito internet, migliorando eventuali “aree critiche”, responsabili della “lentezza” delle tue pagine.

Oltre alla velocità del sito web, altri fattori importanti da esaminare per la SEO tecnica sono:

  • Index status: lo stato di “indicizzazione” delle tue pagine (le pagine che non sono indicizzate non possono posizionarsi). Per verificare lo stato di indicizzazione delle tue pagine puoi utilizzare l’operatore site:miosito.it , accertandoti che la tua mappa XML sia stata agganciata a Google Search Console.
  • Crawl budget: fattore legato alla frequenza con cui gli spider di google visitano il tuo sito. Tanto più aggiorni frequentemente la pagine del tuo sito, tanto più velocemente queste vengono visitate e posizionate dagli spider del motore di ricerca.
  • Crawl errors: fattori legati agli errori di pagina “404” ed alle modalità per l’ottimizzazione degli stessi.
  • Internal links: fattore che tratta la quantità e la qualità dei link interni alle pagine di un sito web. Tanto piu’ i link interni di un sito sono ottimizzati (lunghezza e “anchor text”) e a “tema” con gli argomenti del sito stesso, tanto più danno valore alla lettura e alle esigenze informative degli utenti.
  • Sitemaps: come accennato pocanzi, la creazione di una Sitemap XML è fondamentale per far comprendere ai motori di ricerca: quando spesso il tuo sito è aggiornato, quali modifiche sono state fatte, che relazione c’è tra una pagina ed un’altra. Se hai un sito WordPress, ad esempio, puoi utilizzare questo plugin per generare la tua Sitemap xml.
  • Redirects: questo fattore è responsabile del reindirezzamento di alcune pagine verso altre … Sappiamo, infatti, che i siti internet (soprattutto quelli più ampi ed aggiornati), possono cambiare costantemente. In virtù di questo fatto, è fondamentale saper gestire i reindirizzamenti in maniera corretta (es: “Redirect 301” – permanente e “Redirect 307” – temporaneo).
  • Broken links: saper gestire i “link rotti” è un aspetto fondamentale della SEO; infatti, un link che porta ad una pagina “morta” non è un fattore apprezzato dal motore di ricerca e dal navigatore.
  • HTTPS: HTTPS (Hypertext Transfer Protocol Secure) è un protocollo per la comunicazione su Internet che protegge l’integrità e la riservatezza dei dati scambiati tra i computer e i siti. Ormai tutti conosciamo l’importanza di un sito “sicuro” , che protegge maggiormente la navigazione di un utente che interagisce su un determinato sito web.

Content Audit (Audit dei Contenuti)

Come creare una Strategia SEO di successo, content audit

Come creare una Strategia SEO di successo? Partendo sicuramente da un’approfondita analisi dei tuoi contenuti.

Devi sapere, infatti, che parallelamente ad un’analisi tecnica della tua SEO, devi analizzare le performance dei tuoi contenuti, in modo da capire quali e quante pagine “convertono” meglio.

Per “conversione” si intende l’azione che gli utenti svolgono su una determinata pagina: numero di visite, acquisto, richiesta di informazione, tempo di permanenza sulla pagina, frequenza di rimbalzo, ecc …

In funzione degli argomenti che tratti, e della” value proposition” che desideri comunicare ai tuoi target potresti dover:

  • Aggiornare le pagine più performanti.
  • Eliminare gli articoli che portano poco traffico/conversioni e che potrebbero essere “non più in linea” con i tuoi servizi.

Per realizzare una primo audit dei contenuti, puoi utilizzare i seguenti tool:

Come creare una Strategia SEO di successo: #2 Keywords Research

Keywords Research

Un altro step fondamentale del Processo SEO è la Keyword Research: la ricerca delle parole chiave.

Sebbene i contenuti siano il fattore SEO più importante , l’analisi e la ricerca delle parole chiave è una tappa fondamentale per comprendere meglio la “search intent” – l’intento di ricerca del navigatore.

Infatti, avendo maggiore consapevolezza delle “focus keyphrases” che sono alla base della ricerca dell’utente, puoi realizzare contenuti più efficaci, maggiormente in linea con le query digitate dagli utenti.

Di seguito elenchiamo i 12 migliori tool per aiutarti nell’analisi delle tue parole chiave:

  • Semrush Keyword Magic Tool
  • Google Trends
  • QuestionDB
  • AnswerThePublic
  • TubeBuddy
  • Keyword Tool
  • AlsoAsked
  • Soovle
  • Sellzone Keyword Wizard Tool
  • Google Ads

Come creare una Strategia SEO di successo: #3 Local Search

Local Search

Se la tua Attività è un Business “Locale”, l’ottimizzazione della “Local Search” è uno dei tuoi obiettivi primari.

La “Local Search” (Ricerca Locale), strettamente legata alle schede Google My Business, è dedicata soprattutto agli “utenti in movimento” che cercano attività “limitrofe” che offrono determinati prodotti/servizi.

Come è facilmente intuibile, per emergere nella ricerca locale, non solo è fondamentale ottimizzare la tua scheda GMB, ma è anche importante investire nella tua Strategia SEO Locale.

Inoltre, vale la pena ricordare, che la ricerca locale di Google restituisce i risultati di vertice in funzione dei seguenti parametri:

  • “Relevant”: la corrispondenza delle informazioni inserite sulla tua scheda locale, rispetto alla ricerca effettuata dal tuo cliente potenziale.
  • “localized”: fattore che indica quanto è distante la tua Attività, rispetto alla posizione dell’utente che ha digitato una determinata la ricerca.
  • “Authoritative”: indica il livello di notorietà associato ad un’attività. Alcuni luoghi sono più importanti nel mondo reale e i risultati di ricerca tentano di rispecchiare tale condizione nel posizionamento locale.

Dunque, se non puoi influenzare la minore/maggiore distanza della tua Attività dalla ricerca di un utente, puoi comunque migliorare la tua “Local Search” mediante una corretto aggiornamento della tua scheda GMB e dei contenuti del tuo sito web.

Come creare una Strategia SEO di successo: #4 Content Strategy

Il 4° step del Processo SEO riguarda la creazione di una Strategia di Contenuti (Content Marketing) per il tuo sito web e social network.

Se hai effettuato un corretto Content Audit, non ti sarà difficile progettare una strategia di contenuti in linea con le tematiche e le parole chiave ricercate dai tuoi “Buyer Personas”.

Una Strategia di Contenuti efficace prevede, ovviamente, la descrizione dei vantaggi che i tuoi prodotti/servizi possono offrire ai tuoi clienti.

Una Content Strategy può essere declinata curando le seguenti fasi:

  • Realizza una pagina “FAQ”: una “pagina di domande e risposte” riguardo ai tuoi prodotti servizi, che possa reindirizzare a singole pagine (sulle singole domande e risposte).
  • Favorisci la “UGC” (User Generated Content): crea una sezione “BLOG” O “NEWS” per dare l’opportunità ai tuoi utenti di scrivere loro contenuti, in linea con la mission e i servizi della tua azienda.
  • Favorisci la “UX” (User Experience): progetta ed aggiorna il tuo sito in modo da esaltare l’esperienza di navigazione dell’utente. Questo obiettivo può essere raggiunto mediante l’introduzione di: menù chiari e funzionali, mappa del sito, categorie, articoli e tag appropriati, call to action, downoad di guide e e-book, ecc …

Come creare una Strategia SEO di successo: #5 Aggiornamento dei Contenuti

Come creare una Strategia SEO di successo: #5 Aggiornamento dei Contenuti
.

Il Content Editing, (Aggiornamento dei Contenuti) è la 5° ed ultima fase per la creazione di una Strategia SEO di successo.

Questo step sembra banale e molto scontato … tuttavia non è così!

Devi sapere, infatti, che per realizzare un articolo efficace dal punto di vista dei contenuti e della SEO, occorrono da un ora e mezza a 4 ore di tempo … moltissime se pensiamo a tutte le cose che dobbiamo fare durante la nostra giornata lavorativa.

Ancora una volta, ti ricordiamo che aggiornare i contenuti non è solo importante per la tua comunità (che ritorna sul sito, legge e converte) ma è anche importante per i motori di ricerca che, grazie ai tuoi costanti aggiornamenti, migliorano l’indicizzazione ed il posizionamento del tuo sito web.

Il mio consiglio è quello di aggiornare il tuo sito web con almeno un articolo settimanale che sia funzionale e rilevante per il tuo target.

Di seguito riportiamo un elenco di argomenti utili da prendere come spunto per “nutrire” le news del tuo sito internet.

Articoli foto e video che parlano di:

  • collaboratori.
  • nuovo membro del team.
  • proprietario che fa qualcosa di divertente.
  • nuovi prodotti aperti o stoccati.
  • cliente soddisfatto (con il suo consenso, ovviamente).
  • animale domestico in ufficio o in azienda.
  • membro del personale che si gode una riunione durante le sue vacanze.
  • personale in azione (riunione, assistenza ai clienti, stoccaggio degli scaffali, ecc.).
  • nuove apparecchiature.
  • personale che lavora in azienda.
  • “dietro le quinte”.
  • compleanno o di qualche altro tipo di celebrazione.
  • una promozione o un prodotto speciale.
  • sostegno di una causa locale.

Potrebbero interessarti anche:

nimble_asset_freccia-call-to-action

Manuale Posizionamento SEO 2022

SEO trend 2022

Guida SEO Ecommerce

Apparire tra i primi sulla Mappa di Google

Ottimizzazione Scheda Google My Business

Corso Google My Business

Link diretto recensioni Google My Business