Tabella periodica fattori SEO 2019 2020

Scarica Guida PDF

Tabella periodica fattori SEO 2019 -2020

Tabella periodica fattori SEO 2019 – 2020

In questo nuovo articolo ti presentaimo la nuova Tabella periodica fattori SEO 2019 2020:  questo PDF, realizzato da Pamela Parker – Senior Editor and Projects Manager di Content Studio è stato recentemente pubblicato da Search Engine Land. e vsostituisce la “vecchia” tabella delgli elementi SEO del 2019.

Questa guida SEO, oltre ad essere un aggiornamento della precedente tavola periodica SEO 2018 – 2019 , descrive nuovi elementi SEO emergenti e segnala le “tossine” (fattori SEO negativi) che qualsiasi esperto SEO deve assolutamente evitare durante la propria attività.

La tabella periodica è uno strumento indispensabile sia per esperti che neofiti del posizionamento sui motori di ricerca, poichè orienta l’attività di web copywriting e di costruzione del stio sui fattori positivi della SEO, segnalando, contemporaneamente. i fattori negativi che posssono penalizzare il proprio business online.

elementi tavola seo 2019 2020

Gli elementi della tabella: cosa sono e come leggerli

Gli elementi della tabella sono organizzati in gruppi di fattori simili e ogni singolo elemento è ponderato (ha un peso specifico) in base alla sua importanza complessiva per la SEO.

Le ponderazioni (pesi) sono dati da dei punteggi riportati sull’angolo in alto a destra di ogni elemento:

  • da +1 a +3 sul lato positivo,
  • da -1 a -3 sul lato negativo,

Elementi SEO positivi:

Gli elementi “positivi: della SEO sono:

  • Contenuto,
  • Architettura, HTML,
  • Fiducia,
  • Collegamenti.
  • Utente.

NB: sotto ogni elemento principale puoi notare altri “sotto elementi”

Elementi SEO negativi (tossine):

Le “tossine” rappresentano pratiche SEO che possono danneggiare il tuo posizionamento, facendoti penalizzare dai motori di ricerca. Tali elementi sono quindi ponderati con numeri negativi.

Elementi SEO emergenti:

I fattori SEO che stanno diventando sempre più importanti

Contenuti originali e aggiornati

contenuti elementi seo 2019 2020

Da Febbraio 2011, dal momento in cui entrò l’algoritmo panda, rivoluzionando la SEO “moderna”, la qualità dei contenuti è diventato il fattore di posizionamento SEO più importante in assoluto.

Tutti gli esperti SEO, infatti, hanno potuto verificare come i contenuti originali (ottimizati per specifiche keywords) e aggiornati, siano in assoluto il fattore più importante per promuovere con efficacia la propria attività on line.

Dunque, un contenuto originale, ottimizzato correttamente ed aggiornato è un CONTENUTO UTILE! Se un contenuto è utile all’utente, allora è un CONTENUTO CHE VIENE PREMIATO DA GOOGLE.

Viceversa, il mondo del web ha potuto constatare (e sta constatando) come i testi copiati o “duplicati” (non originali) e non aggiornati siano dei fattori di penalizzazione della SEO.

Inoltre:

  • Immagini e video – Multimedia (Mm): sono elementi importanti per fornire contenuti approfonditi (Dt) di alta qualità. Ioltre, la prevalenza di connessioni veloci rende più facile visionare questi formati, anche quando gli utenti navigano sui loro smartphone.
  • Risposte (An): i contenuti ottimizzati sotto forma di “domande/risposte” possono essere restituiti sotto forma di “risultati vocali” attraverso la ricerca vocale di Google Assistant.

Architettura sito web

fattori seo 2019 2020 architettura sito web

Un’efficace architettura del tuo sito web è il secondo fattore più importante per la SEO 2019 – 2020!

Devi sapere che, un sito internet che non riesce ad essere indicizzato, non si posizionerà mai  e non apparirà mai su google… quindi tu non esisterai! Dunque come favorire l’indicizzazione e il posizionamento del tuo sito web?

I gli elementi fondamentali di questa categoria della tabella sono:

  • (CR) CRAWL: metti in condizione i motori di ricerca di indicizzare il tuo sito;
  • (MO) MOBILE: ottimizza il tuo sito per essere visualizzato correttamente sul tuo smartphone. Ricorda che Google predilige da tempo il “mobile first indexing” – dà priorità al posizionamento dei siti (anche sul desktop) che sono ben visibili sui telefonini.
  • (Dd) DUPLICATE: utilizza reindirizzamenti per veicolare eventuali contenuti duplicati (articoli che parlano di argomenti simili) agli articoli che preferisci indicizzare.
  • (Sp) SPEED: ottimizza la velocità di caricamento delle pagine web (velocità sito web).
  • Ps (HTTPS): inserisci protocollo HTTPS per permettere inserimento dei dati degli utenti in maniera più sicura. Google segnala già da tempo i siti HTTPS (siti sicuri) da quelli HTTP (non sicuri).
  • Url (URL): ottimizza le pagine del tuo sito/blog con URL corretti, con al loro interno parole chiave specificge.

Tabella periodica fattori SEO 2019 – 2020: HTML

elementi seo 2019 2020 meta tag e html

La corretta realizzazione delle pagine web e degli rticoli è il terzo fattore di posizionamento SEO on-site .

Dopo aver scritto in maniera “naturale” la tua pagina web, ricorda sempre di ottimizzare i tuoi testi con i seguenti TAG:

  • Tt <title>: inserisci le keyword “strategiche” nel titolo della pagina web.
  • DS <description>: inserisci le keyword “strategiche”  nella description delle pagine web.
  • Hd (Headings H1-H2-H3…): inserisci le parole chiave in titoli e sottotitoli originali ed accattivanti.

Oltre a questi elementi, segnaliamo anche l’importanza delle pagine AMP:

  • AMP (Accelerated Mobile Pages) : speciale categoria di HTML utilizzata per accelerare il caricamento della pagina sui dispositivi mobili,  L’utilizzo di AMP informa gli utenti “mobile” in maniera più rapida. NB: Google ha affermato, tuttavia, che AMP non è un fattore diretto di ranking.

Autorità, coinvolgimento e reputazione:

Nella tabella periodica fattori SEO 2019 2020 non poteva mancare un accenno agli elementi di Authoriry, Engagement e Reputatuion.

  • Authority (Au) e Reputation (Re): si riferiscono al modo in cui il tuo sito è percepito all’interno del tuo settore: il tuo sito web è autorevole nel suo campo? Ha acquisito una certa “reputazione”?
  • Engagement (En): il tuo sito è capace di “coinvolgere” gli utenti che vi atterrano? I navigatori sono soddisfatti? La loro permanenza/interazione sulle pagine è buona o appena arrivano sul sito escono immediatamente in cerca di risultati alternativi?

Links: valore, ancore e backlinks

link i fattori SEO 2019 - 2020

Tanto più il tuo sito è l'”inkato” da siti importanti ed autorevoli, tanto più il tuo sito internet sarà premiato dai motori di ricerca!

Questo argomento appare scontato: sei i contenuti del tuo sito web sono apprezzati dagli utenti e dai siti “business” complementari al tuo settore, allora hai guadagnato una certa “autorevolezza” all’interno della tua “nicchia” di mercato.

Gli elementi di questo gruppo sono:

  • (Va) VALUE: cerca link di “valore”. Lavora per farti “l’inkare” da siti di qualità ed autorevoli.
  • (Ac) ANCHORS: cerca link da pagine che utilizzano parole chiave e “anchor texts” coerenti con il tuo business.
  • (Ba) BACLK LINKS: costruisci e sviluppa una rete di back link in entrata (link interni al tuo sito).

Tabella periodica fattori SEO 2019 2020: Users

SEO elemens 2019 - 2020 users country locality history

Anche la User Experience (Ux), ovvero il modo in cui gli utenti interagiscono con il tuo sito è fondamentale!

  • (Co) COUNTRY: quando realizzi il tuo sito parla nella stessa lingua del tuo target. Utilizza la lingua del paese di provenienza degli utenti ai quali rivolgi la tua comunicazione.
  • (Lo) LOCALITY: prendi in considerazione anche la regione dei tuoi utenti potenziali.
  • (Ux) USER EXPERIENCE: come accennato, sforzati di valorizzare l’esperienza dell’utente sul sito.
  • (Hs) HISTORY: monitora la “storia” degli utenti del tuo sito. Quante volte e con quale frequenza i tuoi utenti visitano il tuo sito web.
  • (In) INTENT: nell’ambito della tua strategia web marketing, cerca di valutare i motivi per i quali un utente deve ricercare le informazioni che desideri offrire.

Tabella periodica fattori SEO 2019 2020: le “Tossine”.

elementi seo 2019 - 2020 le tossineIn questa nuova edizione della tabella degli elementi SEO, troviamo i fattori “Tossine”.

Le tossine comprendono strumenti e tattiche Seo che possono danneggiareil posizionamento seo di un sito web, compromettendone non solo la reputazione ma addirittura in la sua esistenza. Dunque, soprattutto per i neofiti che sono alle prime armi con l’arte della seo, è importante imparare a conoscere e quindi ad evitare queste tecniche scorrette.

  • (CI) CLOAKING: tecnica utilizzata per mostrare 2 pagine differenti: una pagina ottimizzata per i navigatori ed una per i motori di ricerca.
  • (Sc) SCHEMES: realizzazione di matrici di link in maniera non “naturale”, attraverso l’acquisto di link sul mercato online.
  • (Sf) STUFFING: tecnica che consiste nel “farcire” in maniera esagerata le proprie pagine web con numerose parole chiave (sovraottimizzazione).
  • (Hi) HIDDING: altra consuetudine scorretta che consiste nel nascondere specifiche parole chiave all’interno di una pagina web, con lo scopo di fornire un testo “A” per il motore di ricerca (con la parola chiave dello stesso colore di si sfondo della pagina – dunque invisibile al navigatore) ed un testo “B”, più pulito nella forma, dedicato all’utente.
  • (Ar) PIRACY: consiste nel nascondere nell’ hosting determinati contenuti:  testi, musica, video con copyright altrui.
  • (Iv)INTRUSIVE: quando si fa un uso eccessivo di finestre di “pop” up per pubblicizzare determinati prodotti/servizi sul proprio sito. Tale pratica può mettere seriamente a rischio l’esperienza dell’utente.

Fattori emergenti:

novità SEO 2019 2020 ELEMENTI EMERGENTI

Come accennato all’inizio dell’articolo, la nuova tavola degli elementi SEO 2019 2020 mette in risalto alcuni fattori su tutti:

  • (Voi) VOICE: la ricerca vocale è un elemento in continua ascesa. Sono sempre di più gli utenti che si affidano alla “voice search” per ottenere informazioni quando navigano sul web. Basti pensare ai ben noti voice controlled digital assistants che utilizziamo continuamente: Google Assistant, Siri e Alexa di Amazon. Web copywriter e Webmaster dovranno adattarsi sempre di più a questa nuova tendenza.
  • (Loc) LOCAL: l’utilizzo della ricerca locale meriterebbe un capitolo a parte. In questa sede, possiamo ricordare quanto sia diffuso l’utilizzo della “ricerca locale” abbinato alle mappe di Google per trovare attività che offrono prodotti/servizi specifici.
  • (Img) IMAGE: Le immagini erano, sono e saranno un ulteriore elemento su cui investire per l’ottimizzazione della propria strategia web. La maggior parte degli internauti, infatti, ha imparato ad utilizzare la “Google image search” per ottenere specifiche informazioni.
  • (Vid) VIDEO: così come per le immagini, anche i video sono in continua ascesa tra le risorse favorite per i navigatori di internet.