Google Spam Update Ottobre 2022: fai attenzione ai contenuti “spammosi”!

Google Spam Update Ottobre 2022

Il nuovo ggiornamento algoritmo Google Anti Spam Ottobre 2022

Google Spam Update Ottobre 2022: il nuovo aggiornamento algoritmico di Google ha la finalità di colpire la parte “più spammosa” della SERP.

Google, con lo “Spam Update October 2022”, si prepara a lanciare un nuovo aggiornamento algoritmico che sarà pienamente operativo entro un paio di settimane.

Google Spam Update: “occhio” all penalizazioni di “ranking”!

A proposito del nuovo Google Spam Update Ottobre 2022, Google ha affermato che il suo obiettivo è migliorare costantemente i suoi algoritmi, con la finalità di rendere sempre più efficace l’individuazione di contenuti “spammosi”.

Google ha anche precisato che, se nei prossimi giorni, alcuni siti dovessero notare un peggiormaneto nel loro “ranking”, probabilmente questi siti dovranno rivedere i loro contenuti, rendendoli più conformi alle linee guida del motore di ricerca.

Google Spam Update: come affrontarlo?

Come puoi affrontare questo nuovo aggornamento algoritmico di Google?

La cosa più importante per evitare penalizzazioni, è scrivere in “maniera naturale”, con dei contenuti aggiornati ed interessanti per il tuo “buyer persona”.

Dunque, anche per questo nuovo update di Google, la contromisura più efficace “è semplicemente” NON FARE SPAM!

Alcuni utili consigli per creare contenuti “antispam”:

  1. hai identificato un target che possa trovare utili i tuoi contenuti?
  2. Il tuo sito si focalizza su un argomento specifico?
  3. Hai identificato la tua “keyword strategica”?
  4. I tuoi contenuti sono realizzati principalmente e per attirare il tuo pubblico o sono ottimizzati soprattutto per i motori di ricerca?
  5. Stai producendo contenuti su molteplici argomenti con l’obiettivo di posizionarti su svariate parole chiave?
  6. Stai scrivendo contenuti perché gli argomenti che trattani “vanno di moda” o perché sono utili al tuo target?
  7. Ti sforzi di scrivere valutando l’utilità di quello che promuovi (servizio/prodotto) dal punto di vista del tuo lettore?
  8. Stai scrivendo testi di una lunghezza “minima”, solo perché hai sentito che Google premia gli articoli con almeno 300 parole? (ricordati che la lunghezza di un testo non conta, se il contenuto è scadente!).

Se vuoi ulteriori “dritte” per imparare a scrivere contenuti “utili” leggi questo articolo sulla SEO -copywriting “moderna”.