Tecniche SEO Copywriting efficaci: guida al SEO Copywriting

In cosa consiste il web copywriting persuasivo: tecniche di scrittura persuasiva

Tecniche SEO Copywriting efficaci: guida al SEO Copywriting

In questo articolo ti illustro le principali Tecniche SEO Copywriting e Copywriting Persuasivo utili a descrivere in maniera efficace un prodotto/servizio, sul tuo sito internet. Con 12 consigli e 5′ di lettura, riesci finalmente a capire quali sono le basi del web copywriting!

Quando parliamo di web copywriting, facciamo riferimento a quelle tecniche di scittura che ti consentono di far compiere ai tuoi lettori una determinata azione (“conversione”) all’interno della tua pagina web: richiesta informazioni, richiesta di preventivo, iscrizione ad una newsletter, ordine d’acquisto, ecc …

Ovviamente, per far si che il lettore arrivi ad innescare il famoso ”call to action”, è fondamentale che l’utente legga tutto il testo, arrivando fino a fondo pagina.

Dunque, l’obiettivo del SEO Copywriting è creare testi originali, utili e persuasivi che favoriscano le “conversioni” su una determinata pagina web.

In questo articolo trattiamo i seguenti gli argomenti:

  1. Conosci il tuo pubblico
  2. Definisci una premessa di valore
  3. Crea titoli efficaci
  4. Scrivi una meta description efficace
  5. Pensa ad un ”hook” forte
  6. Inserisci elenchi puntati degli argomenti ad inizio pagina
  7. Scrivi “in prima persona”
  8. Attenzione alla “Bozza” ed alla “correzione”
  9. Scrivere in un linguaggio NON tecnico
  10. Scrivere “contenuti densi”
  11. Call to action
  12. Link interni

Cos’è il SEO Copywriting? Cos’è la scrittura Persuasiva?

Cos’è il SEO Copywriting?

Il SEO Copywriting è un insieme di tecniche di scrittura finalizzate all’ottimizzazione dei testi web, con lo scopo di posizionare pagine ed articoli più in alto possibile sui motori di ricerca.

Cos’è il Copywriting Persuasivo?

Il Copywriting Persuasivo è una tecnica di scrittura che ha lo scopo di presentare in maniera efficace (chiara e convincente) un prodotto/servizio, evidenziando i benefici che questo può apportare al lettore (potenziale acquirente).

Da queste definizioni, è chiaro quanto sia importante utilizzare entrambe le tecniche di scrittura, per creare dei testi vincenti che possano convincere i tuoi clienti potenziali!

1. Conosci la tua “audience”, monitorando nuove tendenze e contenuti

Conosci il tuo target!

Il primo step è quello di conoscere le caratteristiche e le esigenze del tuo ”pubblico”( il tuo target , il tuo “buyer persona”).

Per conoscere il tuo target, cercalo dove naviga …

… Un ottimo strumento è Hootsuite: un software di “ascolto dei Social”, che ti aiuta ad identificare meglio le caratteristiche del tuo pubblico.

Ovviamente, oltre a questo strumento, puoi utilizzzare anche i classici tool grauiti per l’analisi delle keyword:

  • Google Analytics
  • Google Search Console

Queste risorse ti aiuteranno a concentrarti sulle parole maggiormente ricercate che sono collegate al tuo business/settore.

Inoltre, per essere sempre aggiornato sugli ergomenti più “gettonati”, puoi utilizzare i seguenti utili tool:

  • Google Alerts: per monitorare il web, trovando contenuti sempre nuovi ed interessanti.
  • Google Trend: per scoprire quali ricerche si fanno nel mondo.

ES: il target di questo articolo è il webmaster che vuole migliorare le sue competenze nel web copywriting.

2. Definisci un’ “unique selling proposition”: che sia originale e credibile!

Se hai identificato il tuo target (con le sue necessità), concentrati sulla creazione di un testo che possa soddisfare le esigenze del tuo pubblico …I tuoi clienti potenziali hanno un “problema”?

Tu hai la soluzione!

A questo punto, se oltre ad avere la “cura”, sei anche in grado di comunicarla in maniera originale, hai fatto BINGO!

I tuoi lettori si ricorderanno di te non solo perchè hai dato loro una “medicina”, alleviando il loro “dolore”, ma soprattuto perchè lo hai fatto in maniera unica. Questa è la “uniqe selling proposition”: la premessa di valore, che rende unico il tuo messaggio, differenziandolo da quello dei tuoi concorrenti principali.

ES: la “premessa di valore” di questo articolo è: “impari le basi della SEO Copywriting in 5′.

3. Tecniche SEO Copywriting efficaci: scrivi un titolo efficace!

Il terzo consiglio riguarda la scrittura di un titolo della pagina efficace.

Scrivi un titolo che contenga la “focus keyword” con la quale è ottimizzata la tua pagina, completandolo successivamente, con delle parole che lo rendano “irresistibile”, in modo da invitare il lettore a leggere tutto l’articolo.

Quello del titolo della pagina è un esempio perfetto di due stili di scrittura che lavorano all’unisolo: quello “più tecnico” della SEO e quello “più umanista” del Coprywriter Persuasivo.

Ovviamente, ricordati ti ottimizzare il meta tag <title> con una lunghezza adeguata (55-60 caratteri).

ES: il titolo di questa pagina è: “Tecniche SEO Copywriting efficaci” (focus keyword): guida al SEO Copywriting

4. Tecniche SEO Copywriting efficaci: scivi una “meta description” efficace!

Se aspiri a diventare un SEO Web Copywriter vincente, devi essere in grado di sintetizzare una “meta description efficace.”

Nel caso non lo sapessi, la “meta description” è quel “meta tag” dedicato al “riassunto della pagina web” e deve avere una lunghezza tra i 150 e i 160 caratteri.

Questa “porzione di testo”è inserita nel codice HTML della pagina web (dentro il tag “head”) ed ha la finalità di catturare l’attenzione del lettore.

La “meta tag description” deve essere scritta in maniera “creativa” (sacrificando anche qualche parola chiave) e deve distillare il “succo” dell’argomento della pagina web.

ES: La Meta Description è un fattore di posizionamento SEO? SI o NO? Per alcuni Esperti NO, per altri SI… Cosa ne pensa Google?

5. Tecniche SEO Copywriting efficaci: ci vuole ad un “hook” (“gancio”) forte!

Quando scrivi, sforzati nel trovare un “hook” (“gancio”) forte; tieni presente, che le persone leggono una pagina web per due motivi principali:

  • perchè cercano una soluzione ad un loro specifico problema.
  • Perchè si riconoscono in una storia.

Come trovare il tuo “hook”?

Esempio:

  • cita una statistica “hot” (es: lo sai che il 50% degli scrittori non sa nemmeno come scrivere hook?).
  • Fai una dichiarazione sorprendente es: con questo articoli impari in 10′ le basi del SEO Copywriting)
  • Fai una domanda stimolante (es: scommettiamo che sei in grado di scrivere il tuo primo “hook”)
  • Inizia con una storia: utilizza i primi 2 paragrafi per accontare ai tuoi lettori una “storia”.

6. Inserisci ad inizio articolo, un elenco puntato con “testo ancora” ai paragrafi della pagina

Nel SEO Copywriting, quando realizzi un pagina web ottimizzata per una o due parole chiave specifiche (a loro volta collegate ad altre keyword di “long tail”) è buona norma inserire, all’inizio del primo paragrafo, un elenco puntato dei principali argomenti trattati.

Successivamente, una volta sviluppati i punti di questo elenco, dovrai linkarli (tramite ”ancora HTML”) ai paragrafi interni che trattano l’argomento specifico.

ES: all’inizio di questo articolo, ho creato un elenco puntato con “link” ai paragrafi che trattano i singoli argomenti

7. Scrivi in ”prima persona”: dai “del tu” al tuo lettore

Un altro utile consiglio che riguarda il copywriting persuasivo è la scrittura “in prima persona”.

La tecnica consiste nel “dare del tu” al lettore, cercando di entrare in “empatia” con lui, dandogli la sensazione di essere un “suo amico”, un “suo collega”, una persona fidata che lo capisce e che è in grado di risolvegli il “problema”!

In questo modo, sarà più facile coinvolgere il tuo utente, interessandolo all’argomento che tratti, in modo da accompagnanrlo nella lettura di tutto l’articolo.

ES: come hai notato, in questo articolo io ti parlo in prima persona 🙂

8. Crea contenuti più semplici da leggere: importanza defli “spazi” tra paragrafi

Così come descritto nell’articolo riguardante le tecniche di scrittura efficace, per rendere più semplice la lettura del tuo articolo, ti consiglio di scrivere paragrafi brevi (5-8 righe max), separandoli con degli spazi.

In questo modo, ad ogni argomento specifico, sarà associato un determinato paragrafo e aiuterai il lettore ad orientarsi meglio tra vari argomenti della pagina.

ES: anche in questo caso, ti sei accorto che io utilizzo molo gli “spazi” per spezzare i paragrafi, in modo da facilitarti la lettura.

9. Dai importanza alle “bozze” e ai momenti di “correzione”

Anche se hai scritto un buon articolo, non adagiarti sugli allori! Molti copywriter, dopo aver pubblicato una nuova pagina, tendono a dimenticare il “pezzo”, dando per scontato che sia perfetto …

Niente di più sbagliato!

Il mio consiglio, invece, è quello di rileggere dopo uno o due giorni l’articolo pubblicato, verificando se ci siano eventuali errori e se è possibile perfezionare il testo aggiungendo nuove idee.

In questo caso, il “top” sarebbe quello di far leggere il tuo articolo ad un tuo collega, in modo da effetttuare la verifica a “4 occhi”.

9. Tecniche SEO Copywriting efficaci: non scrivere con un linguaggio troppo “tecnico”

Quando parliamo di Tecniche SEO Copywriting Efficaci, dobbiamo ricordarci di NON fare un uso eccessivo di “termini tecnici” nella nostra pagina.

Infatti, quando scrivi un articolo per una determinata audience, dovresti sforzarti di descrivere argomenti e concetti in maniera semplice, senza utilizzare troppi “tecnicismi”.

Ovviamente, nel caso in cui questo non sia possibile, abbi cura di “linkare” il termine tecnico con una tua pagina interna o con una fonte esterna (possibilmente autorevole) che tratti in maniera esaudiente l’argomento.

ES: in questo articolo ho linkato alcuni termini più “tecnici” (vedi la “meta tag description”) con pagine esterne/interne, in modo da approfondirne l’argomento.

10. Si ai contenuti “densi”, NO ai contenuti troppo lunghi

Sebbene le linee di Google ci raccomandino di scrivere testi composti di almeno 300 parole, è importante sapere che la “quantità” non corrisponde sempre alla “qualità” e che è meglio scrivere pagine non troppo lunghe.

Il lettore, infatti, si scoraggia facilmente se vede un articolo con uno “scroll” quasi infinito e potrebbe scegliere di uscire dal sito.

ES: meglio se ti alleni a scrivere contenuti “densi”: più completi ed esudienti possibile, con una lunghezza che non superi le 2.500 parole.

11. Tecniche SEO Copywriting efficaci: inserisci un call to action!

Un altro consiglio è di inserire, al termine della tua pagina, un “call to action” (invito all’azione). Dopottutto, come accennato all’inizio dell’articolo, la finalità del SEO Copywriting e della scrittura persuasiva è quella di far “compiere un’azione” al lettore.

Alcuni dei principali “call to action” sono:

  • un form commenti,
  • un modulo di contatto,
  • una email,
  • un numero di telefono.

ES: come puoi notare, in fondo a questo articolo ho inserito un modulo contatti, comprensivo di pulsanti: email, whatsapp e telefono.

12. Costruisci un efficace “struttura di link interni” tra il tuo articolo e le altre pagine del tuo stio

La costruzione di link interni (inbound link) tra la tua pagina web (che tratta un determinato argomento) ed altri articoli del tuo sito (che trattano argomenti complementari al primo) è importantissima perchè può portarti i seguenti benefici:

  • incrementa l’autorità del tuo sito
  • incrementa il “tempo sulla pagina” dell’utente (perchè legge anche altre pagine del tuo sito)
  • incrementa la proprietà di “conversione” (se il lettore non “converte” sulla pagina “1”, potrebbe convertire sulla pagina “2”).

Frequenta il nostro Corso SEO Copywriting