Strategie Marketing semi-lockdown

Strategie Marketing semi-lockdown:
come gestire la nuova normalità

Strategie e tattiche Marketing per gestire il “mezzo” lockdown

Strategie Marketing semi-lockdown:
per Professionisti e PMI

Strategie Marketing semi-lockdown: prosegue l’attività della nostra Agenzia Digital Marketing nella realizzazione di nuovo articolo su strategie e tattiche marketing per Professionisti e PMI che conbattono, giorno dopo giorno, contro la grave crisi economica del Coronavisus.

Durante le fasi precedenti, abbiamo potuto constatare come l’e-commerce, lo smart working e la formazione/consulenza online siano gli ambiti che hanno avuto maggior impulso. Al netto di questi fattori, tuttavia, Professionisti e PMI farebbero bene a rivalutare strategie e tattiche “evergreen”, funzionali alla gestione del proprio business durante la “seconda ondata” del Coronavirus.

  • Aggiornare i clienti attivi.
  • Chiedere loro “referral”.
  • Condividere con loro contenuti utili.
  • Ricontattre i clienti non attivi.
  • Ricontattre i clienti persi.
  • Richiamare chi non tha dato feedback.
  • Stringere partnership strategiche.
Strategie marketing mezzo lockdown, contro il semi lockdown

Strategie Marketing semi-lockdown:
il nostro piccolo contributo

Nella speranza che il Coronavirus possa essere sconfitto definitivamente, il nostro obiettivo è dare un piccolissimo contributo alla “causa comune”, condividendo con i nostri lettori, riflessioni spunti utili a gestire con maggiore efficacia l’attività commerciale del proprio Business.

DPCM 25 ottobre: BAR, ristoranti e pasticcerie chiusi alle 18:00

Strategie marketing ristorazione semi-lockdown

Di fronte ad una nuova e preoccupante impennata dei contagi COVID-19 e a un possibile e temutissimo lockdown generalizzato, il Presidente Conte ha emanato il nuovo Dcpm del 25 Ottobre 2020 che sarà attivo fino al 24 Novembre.

Quali sono le principali misure che dovranno essere adottate?

  • Chiusura Bar, ristoranti, pasticcerie: chiusura alle 18, domenica compresa. Massimo sei persone non conviventi al tavolo. Si a consegne e asporto.
  • Chiusura palestre, piscine, teatri, cinema, parchi divertimenti.
  • Chiusu impianti sciistici.
  • Rimangono aperti i musei.
  • Vietati festeggiamenti legatia a cerimonie civili e religiosie.
  • Sospese le fiere.
  • Stop competizioni sportive (eccetto professionisti a livello nazionale).
  • Scuole superiori: incremento didattica a distanza per “almeno” il 75%.
  • Continua la frequenza in presenza per asili nido infanzia, elementari e medie
  • Raccomandato smart working per aziende publbiche e private.

DPCM 4 Novembre: il Coronavirus divdie l’Italia in 3 “zone”: gialla, arancione, verde

Il COID-19 continua a correre … ormai la seconda ondata del Coronavirus è una triste certezza. Con il nuovo DCPM del 4 Novembre, che sarà valido fino al 3 Dicembre 2020, il Governo Conte divide l’Italia in 4 aree “di rischio”, in funzione della diffusione del virus.

Nello specchietto in basso sintetizziamo le misure prese in funzione delle 3 aree identificate, a seconda di un riscio “basso”, “medio” e “alto”: ZONA GIALLA, ZONA ARANCIONE e ZONA ROSSA.

Aggiornamento all’ 15/11/2020

Zone Gialle: basso rischio

Lazio, Molise, Provincia di Trento, Sardegna, Veneto

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute in generale. Raccomandazione di non spostarsi se non per motivi di salute, lavoro, studio, situazioni di necessità.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (sabato e domenica) ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari,supermercati, tabaccherie ed edicole al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori di secondo grado, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori: didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico.
  • Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  • Chiusura di bar e ristoranti alle ore 18. L’asporto èconsentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema, centri sportivi.

Zone Arancioni: medio rischio

Puglia, Sicilia, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Umbria, Emilia Romagna, Marche e Friuli Venezia Giulia

  • Vietato circolare dalle ore 22 alle ore 5 del mattino, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità e salute. Vietati gli spostamenti in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro, salvo comprovati motivi di
  • lavoro, studio, salute, necessità; Raccomandazione di evitare spostamenti non necessari nel corso della giornata all’interno del proprio Comune.
  • Chiusura di bare ristoranti, 7 giorni sul. L’asporto è oznsenttto fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sonorestrizioni.
  • Chiusura dei centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi (sabato e domenica) ad eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, supermercati, tabaccherie ed edicole al loro interno.
  • Chiusura di musei e mostre.
  • Didattica a distanza per le scuole superiori di secondo grado, fatta eccezione per gli studenti con disabilità e in caso di uso di laboratori; didattica in presenza per scuole dell’infanzia, scuole elementari e scuole medie.
  • Riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico, ad eccezione dei mezzi di trasporto scolastico. Sospensione di attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine anche nei bar e tabaccherie.
  • Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema, centri sportivi.

Zone Rosse: alto rischio

Piemonte, Lombardia, Calabria, Val d’Aosta, Toscana e Campania e provincia autonoma di Bolzano

  • Vietato ogni spostamento, anche all’interno del proprio Comune, in qualsiasi orario, salvo che per motivi di lavoro, necessità e salute: vietati gli spostamenti da una Regione all’altra e da un Comune all’altro.
    Chiusura di bar e ristoranti, 7 giorni su 7. L’asporto è consentito fino alle ore 22. Per la consegna a domicilio non ci sono restrizioni.
  • Chiusura dei negozi, fatta eccezione per supermercati, beni alimentari e di prima necessità.
  • Restano aperte edicole e tabaccherie e le attività relative ai servizi alla persona: lavanderie, parrucchieri e barbieri; Chiusi i centri estetici. Didattica a distanza per la scuola secondaria di secondo grado, per le classi di seconda e terza media.
  • Restano aperte, quindi, solo le scuole dell’infanzia, le scuole elementari e la prima media.
  • Sono sospese tutte le competizioni sportive.
  • È consentito svolgere attività motoria nei pressi della propria abitazione e attività sportiva solo all’aperto in forma individuale.
    Restano chiuse piscine, palestre, teatri, cinema, centri sportivi.

Strategie Marketing semi-lockdown

Condividi strategie, tattiche e strumenti per gestire meglio il “New Normal”

Consulenza preparazione colloquio di lavoro

Consulenza preparazione colloquio di lavoro: tecniche e consigli

Come prepararsi per superare le selezioni in azienda Consulenza preparazione colloquio di lavoro: come superare un colloquio di lavoro, preparandoti correttamente alle principali domande dei selezionatori? In epoca di pandemia, dove tutto sembra “fermarsi”, puntare sulla tua preparazione è […]

Google Page Experience Update lancio Maggio 2021

A maggio 2021 Google evidenzierà i risultati di ricerca che privilegiano la “page experience”. Secondo quanto accennato da Search Engine Land, Google ha confermato il lancio del nuovo Google Page Experience Update a Maggio del 2021. L’aggiornamento si baserà […]

Tattiche Marketing seconda ondata Coronavirus

Tattiche Marketing seconda ondata Coronavirus

Tattiche e strumenti marketing per arginare la “seconda ondata” COVID-19 Tattiche Marketing seconda ondata Coronavirus: quali azioni intraprendere e quali strumenti marketing adottare per gestire con maggiore efficacia i tuoi clienti? Con l’entrata in vigore del nuovo Dcpm del […]