Corte Europea: collegamento a contenuti illegali è violazione del copyright

Collegamento a contenuti illegali è violazione del copyright

FONTE: da Search Engine Land.

collegamento a contenuti illegali è violazione del copyrightla Corte di giustizia dell’Unione europea (CGUE) si è pronunciata a favore di proprietari di diritti d’autore e contro collegamenti ipertestuali.

Un collegamento ipertestuale ( hyperlink – oltre ad essere uno dei principali fattori seo off- site ) è un collegamento (generalmente un testo o un immagine) che porta da una fonte (pagina di un sito) ad un’altra fonte ( pagina di un altro sito).

 

Collegamento a contenuti illegali è violazione del copyright: Sentenza GS Media Contro Sanoma

Nella Sentenza GS Media Contro Sanoma, la Corte Europea si è espressa affermando che il collegamento a contenuti illegali è una violazione del copyright.

Sembra che GD media abbia di proposito collegato su diversi siti delle foto protette da copyright  (presumibilmente nudo della celebrità olandese Britt Dekker) che erano di proprietà della edizione olandese di Playboy.

 

Collegamento a contenuti illegali è violazione del copyright: come verificare se un collegamento è o non è autorizzato?

Dalla decisione CGUE, potrebbero scaturire delicati scenari per internet:  la possibilità che gli editori con link a siti di terze parti in violazione, siano essi stessi dei responsabili di violazione!

Potrebbero esserci anche indagini sull’autore o casa editrice che effettua il collegamento, per verificare se tale collegamento si effettivamente o non effettivamente autorizzato.

I critici sostengono che la decisione CGUE è un attacco alla libera circolazione delle informazioni on-line, fortemente in contrasto con il modo in cui Internet ha operato fino ad oggi.

Ricordiamo, infatti, che la “natura” del web è quella di condividere informazioni proprio attraverso l’utilizzo dei collegamenti ipertestuali.

La “Rete”, tuttavia, non ci permette sempre di verificare se un dato collegamento ipertestuale sia autorizzo o no!

 

Collegamento a contenuti illegali è violazione del copyright: ripercussioni sui motori di ricerca

Certamente, da questo precedente scaturiranno importanti ripercussioni sull’impostazione dei contenuti web, nonchè sull’attività dei principali motori di ricerca: Google, Bing, Yandex, Yahoo

Dunque, per il futuro, la responsabilità potrebbe riguardare le seguenti questioni:

  • Se l’editore effettua un collegamento a scopo di lucro ( e quindi coscientemente) potrebbe essere indagato sulla leggittimità (autorizzazione) di tale collegamento;
  • Se l’editore effettua un collegamento senza sapere che tale collegamento è illegittimo.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.