Strategia e tattica nel marketing

Strategia e tattica nel marketing

Strategia e tattica nel marketing: quali sono le differenze?

Strategia e tattica nel marketing: ci sono delle differenze? Cosa significano i termini “tattica” e “strategia”?

Spesso, nel gergo comune, si tende a confondere la “tattica” con la “strategia“; il significato dei 2 termini tuttavia è profondamente diverso.

“Tattica” e la “strategia” sono termini che derivano dal campo militare e vengono utilizzati con significati ben precisi.

“Strategia” significato:

La STRATEGIA IMPLICA UN PIANO A LUNGO TERMINE, un progetto di lungo periodo che deve essere pianificato, organizzato ed implementato con strumenti e tecniche ben precise.

La strategia nel marketing: il Piano di Marketing Strategico

Il Piano di Marketing Strategico è un esempio calzante di “strategia aziendale”: all’interno del Marketing Plan Strategico sono presenti:

  • gli obiettivi di marketing.
  • Il budget di marketing.
  • La Strategia di marketing.
  • Il Posizionamento di Marketing.

ESEMPIO:

un esempio di Strategia di Marketing è quello di voler penetrare il mercato dei SOFTWARE GESTIONALI PER PMI, attraverso una strategia di penetrazione di mercato che fa leva su un “pricing” particolarmente competitivo (in sintesi una politica di prezzo molto vantaggiosa).

Come perseguire tale obiettivo? Come vendere questo software al mercato delle PMI? E’ qui entrano in gioco le “tattiche”: tecniche e strumenti di Marketing operativo che ti permettono di attuare la strategia marketing.

“Tattica” significato:

Il Piano di Marketing Operativo è la parte del Marketing Plan che annovera le “tattiche” per raggiungere gli obiettivi definiti nel marketing Strategico.

La “TATTICA” IMPLICA DELLE AZIONI A BREVE – MEDIO TERMINE FUNZIONALI AL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI DETTATI DALLA STRATEGIA.

La “Tattica” nel marketing: il Piano di Marketing Operativo

Nel Piano di Marketing Operativo vengono implementate le famose “4 P” del Marketing: prodotto, prezzo, comunicazione e distribuzione.

Nella parte operativa, inoltre, vengono attuate delle azioni specifiche (tattiche), funzionali al raggiungimento degli obiettivi.

Tra le “tattiche” principali, possiamo mensionare:

IL DIRECT MARKETING

IL REFERRAL MARKETING:

Incontri di Network Marketing finalizzati a scambiare le tue referenze con i “pubblici” (clienti, fornitori, opinion leader) potenzialmente interessati ai tuoi prodotti/servizi:

LE PARTNERSHIP:

Partnership con Imprenditori/Aziende con prodotti/servizi complementari al tuo o con lo stesso bacino di utenza

ESEMPIO:

Nell’esempio precedente, l’azienda che vende software gestionali per PMI decide di:

  • organizzare una campagna di visite “porta a porta” per promuovere nel breve periodo il software e per reperire informazioni su eventuali concorrenti presenti sul territorio.
  • Avviare una campagna telemarketing per fissare appuntamenti qualificati presso potenziali clienti.
  • Partecipare ad eventi di referral marketing per informare e creare consenso riguardo al prodotto venduto.
  • Stringere partnership con aziende informatiche che vendono software complementari al proprio (esempio software CRM)