Piano Editoriale Social Excel: Facebook, Instagram, Linkedin

Piano Editoriale cos’è? Come si fa? Scarica il Template del Piano Editoriale Excel e PDF

Piano Editoriale Social Excel: Facebook, Instagram, Linkedin

Piano Editoriale Social Excel: in questo articolo ti illustro un esempio di Piano Editoriale Social (comprensivo di Calendario Editoriale) per LinkedIn, Facebook e Instagram, focalizzato su un mese: Gennaio 2024.

Questo documento, oltre ad essere adatto per un’azienda B2B (business-to-business), può essere utilizzato per le tue specifiche esigenze o settore. Alla fine dell’articolo, puoi scaricare il Piano Editoriale sia in formato PDF che in formato Excel.

Indice degli argomenti

Piano Editoriale Social: cos’è, a cosa serve?

Esempio Template Piano Editoriale

Pagina 1

Esempio Calendario Editoriale Social

Pagina 2

Un Piano Editoriale Social è un documento strategico che dettaglia la programmazione e la gestione dei contenuti su piattaforme social come Facebook, Instagram, LinkedIn e altre.

Questo documento (che viende redatto a seguito della definizione della Strategia Digitale e di Content Marketing dell’azienda), serve ad organizzare e a pianificare la pubblicazione e la promozione dei contenuti sui social media.

Ecco alcuni elementi chiave di un Piano Editoriale Social:

1. Obiettivi: definisci chiaramente gli obiettivi che vuoi raggiungere attraverso i social media (aumentare l’engagement, generare lead, aumentare la visibilità del marchio, etc.).

2. Identificazione del Pubblico di Riferimento: analizza e comprendi il tuo pubblico target per creare contenuti che risuonino con loro.

3. Ricerca delle Parole Chiave e Trend: utilizza strumenti per identificare le parole chiave rilevanti e i trend del settore per informare i tuoi contenuti.

4. Piattaforme Social: specifica su quali piattaforme social concentrerai i tuoi sforzi in base al tuo pubblico di riferimento e agli obiettivi aziendali.

5. Tipi di Contenuto: definisci i diversi tipi di contenuto che creerai, come copy, immagini, video, articoli, infografiche, ecc.

6. Calendario Editoriale: organizza i tuoi contenuti in un calendario dettagliato, specificando cosa pubblicherai, quando e su quale piattaforma.

7. Frequenza di Pubblicazione: stabilisci la frequenza con cui pubblicherai nuovi contenuti. Mantenere una coerenza è essenziale per mantenere l’attenzione del pubblico.

8. Strategie di Promozione: decidi come promuoverai i tuoi contenuti, utilizzando annunci a pagamento, collaborazioni, o altre strategie.
Budget:

9. Pianificazione Budget: se possibile, pianifica un budget per la creazione e la promozione dei contenuti sui social media.

10. Definizione Metriche di Misurazione del Successo: identifica le metriche chiave che utilizzerai per valutare il successo della tua strategia, come l’engagement, il numero di follower, i clic sui link, ecc.

NB: il piano editoriale non è statico. Rivedilo e aggiornalo regolarmente in base all’andamento delle campagne e ai cambiamenti nel mercato o nel settore. Un piano editoriale social fornisce una struttura strategica per garantire che i tuoi sforzi sui social media siano coerenti, mirati e in linea con gli obiettivi aziendali.

Prima di descrivere un esempio di Piano Editoriale, parliamo di 4 elementi fondamentali che devi assolutamente considerare prima dell’implementazione della tua campagna Social.

1. Piano Editoriale Social Excel: “Brand Identity”, “Tone of Voice”, “Copy” e “Visual”

"Brand Identity", "Tone of Voice", "Copy" e Visual

“Brand Identity” cos’è? l’Identità del Brand riguarda i fattori distintivi dell’azienda (storia e premessa di valore) che vengono declinati nella comunicazione, sia online che offline.

NB: nel digital marketing è fondamentale saper “raccontare” e promuovere un brand aziendale, comunicando in maniera coerente le peculiarità del marchio a tutti i livelli: testi, grafica, immagini e video.


2. “Tone of Voice” sui social, cos’e?

Il “Tone of Voice” (Tono di Voce) sui social è il modo in cui un’azienda o un individuo comunica con il proprio pubblico sui social media. È importante definire un tono di voce coerente che rifletta la personalità del marchio e che sia in linea con il pubblico a cui ci si rivolge.

Il tono di voce può essere influenzato da diversi fattori, tra cui:

  • Tipo di piattaforma social: ogni piattaforma social ha il suo linguaggio e tono di voce. Ad esempio, LinkedIn è generalmente più formale rispetto a Facebook o Instagram.
  • Pubblico di riferimento: è importante comunicare correttamente con il proprio pubblico, adottando uno stile comunicativo familiare al nostro target, in modo da favorire la comprensione del messaggio.
  • Personalità del marchio: il tono di voce dovrebbe riflettere la personalità del marchio. Ad esempio, un marchio informale e divertente dovrebbe avere un tono di voce diverso da un marchio formale e professionale.

Ecco alcuni consigli per definire un tono di voce efficace per i social media:

  • Parla con il tuo pubblico: ascolta il modo in cui le persone parlano tra loro sui social media. Questo ti darà un’idea del linguaggio e del tono di voce che funzionano meglio per loro.
  • Sii coerente: una volta che hai definito un tono di voce, assicurati di usarlo in modo coerente in tutti i tuoi contenuti sui social media.
  • Sii autentico: il tono di voce dovrebbe essere autentico e rispecchiare la tua personalità e quella del tuo marchio.

Ecco alcuni esempi di toni di voce sui social media:

  • Informativo: questo tono di voce è usato per fornire informazioni al pubblico. È spesso usato da aziende, organizzazioni e istituzioni.
  • Motivazionale: questo tono di voce è utilizzato per ispirare e motivare il pubblico. È spesso usato da aziende che vogliono creare un senso di comunità o da individui che vogliono condividere la loro storia.
  • Divertente: questo tono di voce è sceltro per intrattenere il pubblico. È spesso usato da aziende che vogliono creare un’immagine più informale o da individui che vogliono condividere il loro senso dell’umorismo.

NB: scegliendo il tono di voce giusto per i tuoi contenuti sui social media, puoi creare un legame più forte con il tuo pubblico e aumentare la tua visibilità.

Piano Editoriale Social Excel: esempi di “Tono di Voce” sui vari Social

Esempi di "Tono di Voce" sui vari Social

Tono di Voce su Linkedin:

Il tono di voce su LinkedIn è generalmente formale e professionale. Si tratta di una piattaforma in cui le persone si connettono per motivi di lavoro, quindi è importante usare un linguaggio appropriato e rispettoso.

Ecco alcuni esempi di tono di voce LinkedIn:

  • Informativo: “In un recente studio, è stato scoperto che il 70% dei dipendenti è più produttivo quando ha la possibilità di lavorare da casa”.
  • Motivazionale: “Non aver paura di fallire. Il fallimento è un’opportunità di imparare e crescere.
  • Collaborativo: “Sto cercando un consulente esperto in marketing digitale. Se sei interessato, inviami il tuo curriculum.

Tono di Voce su Facebook:

Il tono di voce su Facebook è generalmente più informale rispetto a LinkedIn. Si tratta di una piattaforma in cui le persone si connettono con amici, familiari e colleghi, quindi è possibile usare un linguaggio più rilassato.

Ecco alcuni esempi di tono di voce Facebook:

  • Divertente: “Oggi ho fatto un pasticcio in cucina. Ho dimenticato di mettere il sale nella pasta e il risultato è stato disastroso!”
  • Personale: “Oggi è il compleanno di mia sorella. Sono così fortunato ad averla nella mia vita.”
  • Impegnato: “Sto lavorando a un nuovo progetto che sono davvero entusiasta di condividere con voi.

Tono di Voce su Instagram:

Il tono di voce su Instagram è generalmente visivo. Le persone usano questa piattaforma per condividere foto e video, quindi è importante usare un linguaggio che sia in linea con questo formato.

Ecco alcuni esempi di tono di voce Instagram:

  • Emotivo: “Questa foto mi ricorda i bei momenti che ho passato con i miei amici”.
  • Innovativo: “Ho appena scoperto un nuovo modo per creare foto fantastiche. Non vedo l’ora di mostrarvelo.”
  • Inspirazionale: “Segui i tuoi sogni e non arrenderti mai!”

NB: il tono di voce è un elemento importante da considerare quando si crea contenuto per i social media. È importante scegliere il tono di voce giusto per la piattaforma e il pubblico a cui si sta rivolgendo.

“Copy” e “Visual” cosa sono?

In un Piano Editoriale Social Excel, non possono certo mancare il “Copy” e il “Visual”.

Cos’è il “Copy”?

Il Copy riguarda la parte testuale del post (quello che scriviamo nel post). Grazie ad un Copy originale ed efficace, è possibile catturare l’attenzione del navigatore, agevolando il suo clic sul nostro post, incrementando le conversioni.

Cos’è il “Visual”?

Il Visual content è la parte del post che comprende foto, immagini, video o grafiche, essenziali per catturare l’attenzione dell’utente sul post stesso.

Piano Editoriale Social Excel: come si fa? Esempio Piano Editoriale Gennaio 2024

Esempio Piano Editoriale, come si fa

Obiettivo: aumentare la visibilità del marchio e generare lead attraverso contenuti di qualità.

Piattaforme:

  • LinkedIn
  • Facebook
  • Instagram

Settimana 1: (1-7 Gennaio)

Lunedì:

  • LinkedIn Post: Condividi un articolo del blog sulla tendenza del settore.
  • Facebook: Promo dell’articolo con un’immagine accattivante.
  • Instagram Stories: Anteprima di un prossimo evento aziendale.

Mercoledì:

  • LinkedIn Article: Pubblica un articolo approfondito su una best practice del settore.
  • Facebook Live: Sessione di domande e risposte con un esperto del team.
  • Instagram Post: Infografica sulle statistiche del settore.

Venerdì:

  • LinkedIn Post: Condividi un caso di successo del cliente.
  • Facebook: Posta un sondaggio coinvolgente per stimolare l’interazione.
  • Instagram Carousel: Portfolio di progetti recenti.

Settimana 2: (8-14 Gennaio)

Martedì:

  • LinkedIn Post: Link a una guida gratuita scaricabile.
  • Facebook: Foto dietro le quinte del team in occasione della Befana.
  • Instagram Stories: Rispondi a una domanda frequente del settore.

Giovedì:

  • LinkedIn Video: Intervista con un cliente soddisfatto.
  • Facebook Post: Condividi un articolo esterno rilevante.
  • Instagram Post: Visualizza il tuo stand a un evento recente.

Sabato:

  • LinkedIn Post: Condividi un’infografica sui trend del settore.
  • Facebook: Promo di un webinar in arrivo.
  • Instagram Carousel: Momenti salienti della settimana.

Settimana 3: (15-21 Gennaio)

Lunedì:

  • LinkedIn Post: Link a un whitepaper con insights del settore.
  • Facebook Live: Dimostrazione di un nuovo prodotto o servizio.
  • Instagram Post: Testimonianza di un cliente in video.

Mercoledì:

  • LinkedIn Article: Pubblica una panoramica delle prospettive dell’industria.
  • Facebook: Condividi una citazione motivazionale legata al tuo settore.
  • Instagram Stories: Chiedi ai follower di condividere le loro esperienze con il tuo marchio.

Venerdì:

  • LinkedIn Post: Annuncio di uno sconto speciale per il fine settimana.
  • Facebook: Posta una curiosità legata al settore.
  • Instagram Carousel: Foto dietro le quinte di un evento aziendale.

Settimana 4: (22-28 Gennaio)

Martedì:

  • LinkedIn Post: Condividi un video di “un giorno nella vita” dei dipendenti.
  • Facebook: Promo di un prossimo evento o conferenza.
  • Instagram Stories: Rispondi a domande dei follower in tempo reale.

Giovedì:

  • LinkedIn Video: Tutorial su come utilizzare un prodotto o servizio.
  • Facebook Post: Condividi un insight o una statistica del settore.
  • Instagram Post: Immagine del team festeggiante per un traguardo raggiunto.

Sabato:

  • LinkedIn Post: Link a un articolo di approfondimento sulla tua industria.
  • Facebook: Promo di un nuovo contenuto sul blog.
  • Instagram Carousel: Successi recenti della tua azienda.

Le metriche di Valutazione

Quali sono le metriche principali che devi analizzare per verificare la bontà della tua Campagna Social?

  • Numero di nuovi follower.
  • Engagement (like, commenti, condivisioni).
  • Clic su link e download di risorse.
  • Partecipazione agli eventi o webinar.
  • Numero di lead generati attraverso i social media.

Adatta questo esempio alle tue esigenze specifiche, considerando sempre il tuo pubblico di riferimento, gli obiettivi aziendali e le metriche di successo.

Scarica il template Excel del Piano Editoriale Mensile

Download template Excell del Piano Editoriale Mensile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Apri la Chat
Ciao! Come possiamo aiutarti?
Ciao!
Come possiamo aiutarti?