App Store Optimization (ASO): la Guida per posizionare la tua App

Scopri come ottimizzare la tua App, migliorando visibilità, clic e download!

App Store Optimization (ASO), Guida per posizionare la tua App

App Store Optimization (ASO): cos’è?

L’ App Store Optimization (ASO) è l’attività finalizzata a massimizzare la visibilità organica, i clic e i download di un’App su Google Play e App Store.

Qual’è lo scopo della ASO?

Scopo della ASO è migliorare il “ranking” (posizionamento) di un’App, favorendone la visibilità sui vari App store. Saper posizionare correttamente un’App è fondamentale perchè:

  • il 70% degli utenti utilizza la ricerca (sul motore Google Play o sul motore App Store) per trovare le App.
  • il 65% dei download deriva dalla ricerca.
  • un’App, se vuole “essere trovata” deve posizionarsi tra i primi 5 risultati!

In sostanza, potremmo definire l'”ASO” come la “SEO” per la tua App!

In questo articolo spieghiamo cos’è la ASO, quali sono i suoi obiettivi e i suoi vantaggi, consigliandoti come ottimizzare la tua App.

App Store Optimization (ASO): obiettivi

I principali obiettivi della ASO sono 3:

  • incrementare il traffico di utenti verso la pagina della tua App in Google Play e App Store.
  • migliorare il tasso di conversione.
  • favorire il massimo n° di download possibili della tua App.

Quali sono i vantaggi della ASO?

In base a quanto accennato, i vantaggi della ASO sono molteplici:

  • Migliora sensibilmente la visibilità della tua App nei vari App store.
  • Favorisce i download “organici” della tua App (i download NON provenieni dai clic pubblicitari).
  • Facilità l’individuazione della tua App dai tuoi clienti “in target”.
  • Grazie al posizionamento organico, ti fa risparmiare, perchè riduce il costo necessario per acquisire clienti.
  • Incrementa il tuo guadagno ed il tuo margine, grazie agli “acquisiti in app”, agli “annunci in app” ed agli “abbonamenti”.

SEO Vs ASO: principali differenze

Quali sono le principali differenze tra la “Search Engine Optimization” e l‘”App Store Optimization”?

  • OBIETTIVO ASO: favorire il download della App.
  • OBIETTIVO SEO: portare traffico al sito web.

  • MOTORI DI RICERCA SEO: Google, Bing.
  • MOTORI DI RICERCA ASO: App Store, Google Play.

  • PRINCIPALI FATTORI ONPAGE SEO: title, H1 ..H6, anchor text, velocità caricamento pagina, video e immagini ottimizzate, user experience, ecc …
  • PRINCIPALI FATTORI ONPAGE ASO: nome App, keyword per IOS, descrizione per Google Play, tasso disinstallazione.

  • PRINCIPALI FATTORI OFFPAGE SEO: backlink da siti “in trust” con argomenti simili, segnali social.
  • PRINCIPALI FATTORI OFFPAGE ASO: backlink, valutazioni, recensioni, statistiche di download.

Principali fattori di “ranking” di App Sore e Google Play

Quali sono i principali fattori responsabili del posizionamento della tua App sui principali App Store?

“Google Play”: fattori di “ranking”
  • Titolo App
  • Descrizione
  • Backlink di qualità
  • Download
  • Recensioni
  • Voti
  • Aggiornamenti costanti
  • Performance
  • Acquisti in App
  • Indicizzazione nella Search di Google dell’App (App Indexing)
“App Store”: fattori di “ranking”
  • Titolo App
  • Keyword
  • Acquisti in App
  • Backlink di qualità
  • Download
  • Recensioni
  • Voti
  • Aggiornamenti costanti
  • Performance

App Store Optimization (ASO): come ottimizzare la tua App

1. POSIZIONAMENTO MARKETING:

  • Chi sono i tuoi utenti?
  • Quali parole chiave si usano per cercare App simili alle tue?
  • Che lingua parla il tuo target?

2. NOME UNICO, ORIGINALE, EFFICACE:

  • Scegli con cura il nome della tua App (il “titolo” della pagina nello store): 50 caratteri max in Google Play e 30 max. in AppStore di Apple.

3. SCEGLI LE TUE PAROLE CHIAVE:

Per la corretta scelta delle keywords relative alla tua App, devi porti le seguenti domande:

  • che caratteristiche ha la tua app?
  • Quali necessità soddisfa?
  • Qual’è la sua categoria?
  • Ci sono App concorrenti simili alla tua?
  • Ci sono dei sinonimi che ne descrivono le funzionalità della tua App?
  • Valuta se adottare parole chiave a “coda lunga” (“long tail” – composte da 4 – 5 – 6 termini) o parole chiave a “coda corta” (“short tail” – composte da 2 termini).

4. DESCRIZIONE: MOLTO IMPORTANTE SE LA TUA APP ANDRA’ IN GOGOLE PLAY:

La descrizione è importante perchè comunica ai tuoi clienti potenziali le informazioni e le caratteristiche della tua App.

Devi sapere che:

  • La descrizione della tua App è rilevante sia per gli utenti, che per gli algoritmi di ricerca.
  • Descrizione in App Store: non è fondamentale inserire le parole chiave nella descrizione, perchè queste devono essere dettagliate in un campo aggiuntivo.
  • Descrizione in Google Play: le parole chiave nella descrizione sono importanti, perchè Google le utilizza per indicizzare la tua App.
  • La lunghezza della descrizione è al max. di 4000 caratteri.

5. VIDEO E SCHERMATE PER SCARICARE L’APP

Quando un utente trova e arriva nella tua App, è fondamentale che possa scaricarla! E’ a questo punto che diventa fondamentale “emozionare” l’utente con una comunicazione visiva efficace.

  • GRAFICA: cura la grafica coerentemente con l’identità e la premessa di valore che offri.
  • VIDEO: inserisci un video breve ed efficace che favosrisca il download.

6. RECENZIONI E VOTI

Ovviamente, le recensioni ed i voti dei tuoi utenti sono fondamentali per posizionare “in alto” la tua App.

Tieni a mente che:

  • Migliore è la valutazione che lasciano gli utenti e più interessante è considera la tua app.
  • Più è interessante è la tua app e migliore sarà il suo “ranking” negli store.
  • L’80% degli utenti “mobile” legge almeno una recensione prima di scaricare un’app.
  • Puoi incoraggiare i tuoi utenti a lasciare una recensione sia all’interno della App, sia all’uscita della stessa.

NB: mi raccomando! Rispondi a tutte le recensioni …